Demonology: A study of what is not è un articolo di Stanley Stepanic, apparso su Skeptical Enquirer, Vol. 38.1 del gennaio/febbraio 2014 e ripubblicato in italiano sul numero 19 di Query col titolo “Demonologia: uno studio di ciò che non è”.

Stepanic è docente presso l’Università della Virginia, dove insegna presso il Dipartimento di Lingue e Letterature Slave.

Estratto dal testo

The terms demonology and demonologist are two of the most misused terms in the world of pseudoscience, and sometimes even within evangelical belief systems centered around modern interpretations of exorcism. A cursory search online reveals several “demonologists” and their work. Some appear in sensationalist photos displaying various wares as though taking on a pseudo-witch hunter role against “the Devil” and “demons,” though they rarely explicitly define what they mean when using these terms. Occasionally, such types appear on television series like Ghost Hunters dictating their practice of “demonology,” yet they have no formal training or education, at least none that is stated. Unfortunately, this is part of the problem.

Versione italiana

Le parole demonologia e demonologo sono due tra le più abusate nel mondo delle pseudoscienze e talvolta persino all’interno dei sistemi di credenze evangeliche incentrate sulle interpretazioni moderne dell’esorcismo. Una rapida ricerca sul web svela l’esistenza di numerosi “demonologi” e del loro lavoro. Alcuni compaiono in foto sensazionaliste che li ritraggono armati di strani aggeggi, come se intraprendessero il ruolo di pseudo-cacciatori di streghe contro “il Diavolo” o i “demoni”, anche se raramente definiscono esplicitamente cosa intendono con tali termini. Talvolta, tali figuri compaiono in serie televisive come Ghost Hunters[1] durante le quali espongono le loro pratiche “demonologiche”, sebbene non abbiano alcuna formazione o istruzione formale in merito, o perlomeno non ne fanno cenno. Sfortunatamente, questa è una parte del problema.

[1] Trasmesso in Italia col titolo di Cacciatori di Fantasmi, n.d.T.